Come ottenere più Vita

libro-reich-gurdjieff-brahinskyEravamo durante uno degli incontri sul Risveglio interiore. L’argomento della serata era: quali sono i vantaggi di allenarsi alla presenza a se stessi.
Durante quegli incontri, chi voleva degustava del buon vino – con misura, s’intende – e così l’ispirazione era migliore.

Ad un certo punto, un partecipante si era molto stupito nel sentirmi affermare che:
“Allenarsi alla presenza a se stessi è il metodo più potente per “estrarre più succo dalla Vita”, per assaporarla di più, per viverla di più”.
E ancora: “Se uno desidera una vita più ricca, non deve fare più cose, più viaggi, più cene prelibate o più feste. Se uno vuole una vita più ricca deve allenarsi al ricordo di sé mentre continua a fare comunque le cose che può permettersi. Le sensazioni positive e arricchenti non aumentano facendo più cose, bensì facendo le stesse cose aumentando il livello e la profondità di presenza a noi stessi”.

E continuai: “La vera realtà arricchita non è quella che ti offrono oggi le nuove app degli smartphone, che ti fanno comparire sul telefonino cose che nella realtà fisica attorno a te non ci sono. La vera realtà arricchita la ottieni allenandoti al ricordo di sé, una pratica che ti trasforma in un essere capace di vedere di più quello che c’è già ed estrarre più succo dalla vita!”

Quella sera avevo preso spunto anche da alcuni passi di un bel libro (nella foto) dal titolo “Reich e Gurdjieff – La sessualità come strumento di evoluzione della coscienza” (Ed. Spazio Interiore) di David Brahinsky, esperto di  Quarta Via e professore di Filosofia e Religioni Comparate in una Università degli Stati Uniti.

Ecco un passo del libro:
“Quando Gurdjieff parla delle impressioni, intende prima di tutto le percezioni sensoriali, quelle che i filosofi definiscono dati sensoriali, oppure le impressioni immediate come i colori, gli odori, i gusti, i suoni, la corporeità e così via.
In secondo luogo, egli approfondisce il modo in cui acquisiamo questi dati tramite i nostri cervelli o centri, e come questi organizzano tutti i dati, i sentimenti e le emozioni grazie alla memoria, al paragone, al confronto e così via. Oltre a ciò, Gurdjieff aggiunge le funzioni dette di auto-osservazione e ricordo di sé, che sostiene siano in grado di accrescere enormemente il valore delle impressioni.
In generale, possiamo affermare che per Gurdjieff, mano a mano che ci svegliamo e diveniamo più coscienti, le impressioni vengono assimilate in modo che aumenti il loro valore come nutrimento e come produttrici di materia energetica”.

Quanto gusto assapori dal sorseggiare un buon vino?
Quanto godimento accade durante lo sciogliersi in bocca di un pezzo di un buon cioccolato?
Quanto può aumentare il “volume” delle sensazioni piacevoli mentre ascolti una bella musica, mentre sei ad un concerto live o mentre stai suonando uno strumento o cantando?
Quanto può aumentare il piacere che provo mentre faccio qualunque cosa che già mi provoca piacere? Durante del buon sesso, ad esempio?
Quanto possono crescere le belle sensazioni che sento quando osservo la scintilla negli occhi di mio figlio o del mio/a partner? E se poi ciò accadesse anche carpendo, per un istante furtivo, la stessa scintilla negli occhi di una persona sconosciuta, magari senza che lei se ne accorga?
In quanti si accorgono delle centinaia di arcobaleni che si creano sulle foglie di una siepe d’Alloro quando, appena finito di piovere, un raggio di Sole le trafigge?
Quanta energia si sta creando, ADESSO, dentro di me, grazie alle impressioni visive ottenute dal leggere qui?

Quanto si può arricchire dunque la mia realtà?

Ciò che voglio dire è che allenarsi al ricordo di sé non serve “solo” a raggiungere una certa quiete interiore, o ad ottenere “solo” una miglior salute, o per scopi “spirituali”. A me piace evidenziare che educarsi alla presenza a se stessi serve anche a sviluppare uno dei poteri più grandi che ci è dato, ovvero: divenire capaci di estrarre più succo dalla Vita!

Non parlerei di queste cose se, oltre ad averle studiate e ascoltate da bravi relatori, non le stessi gradatamente sperimentando.
Questa qui di seguito è una sintesi che tengo per me, scritta su un biglietto che circola da anni nelle stanze di casa mia, e che leggo, di tanto in tanto, per non dimenticarmene mai:

***
+ Ricordo di sé   =   + Energia + Piacere dal cibo e dalle impressioni   =   + Vita

***

Buona vita.
Sandro

 


Il libro Verso nuove Ricchezze – Risveglio e nuova economia
Acquistabile qui su ilgiardinodeilibri.it  o  qui su macrolibrarsi.it

copertina_verso_nuove_ricchezze_1

 

 

 

 

 

 

 

 


 

PROSSIMI EVENTI

 

Per informazioni e prenotazioni:
qui nel Calendario Attività

*

*

Questo articolo è stato pubblicato in Blog. Aggiungi il collegamento ai preferiti.